Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Eredità: Imposta di Successione e Dichiarazione, Chi Deve Pagare e Quanto

lunedì 29 dicembre 2014 Aggiornato il:

Per consentire la corretta liquidazione delle imposte dovute per la dichiarazione di successione vengono specificati gli eredi con le relative quote di possesso derivanti da eredità o legato. Legatari e eredi devono presentare entro dodici mesi, a partire dalla data del decesso del contribuente, la dichiarazione di successione all'ufficio dell'Agenzia delle Entrate corrispondente alla residenza fiscale del de cuius. La dichiarazione di successione è un atto di trasferimento di beni non tra vivi: se più contribuenti sono tenuti alla presentazione, basterà uno solo di loro per provvedere alla presentazione della stessa. Scopriamo quali contribuenti sono obbligati e quali sono esonerati dal presentare la dichiarazione di successione.

Non devono presentare la dichiarazione di successione i legatari e i chiamati all'eredità che hanno espressamente rinunciato al trasferimento di beni; i contribuenti che hanno un attivo ereditario non superiore ai 100.000 euro (beni immobili e diritti reali immobiliari esclusi) i quali devolvono l'eredità al coniuge superstite o ai parenti. Nella guida sulla dichiarazione di successione tutti i dettagli, anche alla luce delle novità introdotte nel 2015.

Devono presentare la dichiarazione di successione e sono tenuti al pagamento dell'imposta dovuta eredi e legatari convocati per legge o per testamento, anche se non hanno esplicitamente accettato l'eredità; i soggetti inseriti nel possesso di beni in presenza di dichiarazione di morte o assenza del defunto; i curatori e gli amministratori dell'eredità.
Leggi anche - Assicurazioni per Immobili di Provenienza Donativa per Tutelarsi dalla Rivalsa degli Eredi

Imposte di successione dovute in presenza di dichiarazione di successione, franchigie e aliquote 

I contribuenti tenuti alla presentazione della dichiarazione di successione devono inserire i dati catastali e inerenti la successione sul Modello 4, reperibile presso gli uffici o sul sito dell'Agenzia delle Entrate, fatta eccezione per i dati catastali degli immobili che vengono inseriti dal Fisco.

chi deve fare la dichiarazione di successione e pagare l'imposta in caso di ereditàPer il pagamento delle imposte di successione bisogna risalire alla base imponibile che è individuabile nel valore della quota di eredità, al netto di franchigie che sono pari a: 100.000 euro per eredità emesse a favore di fratelli e sorelle, 1 milione di euro per parenti in linea retta o coniuge superstite, 1,5 milioni di euro per i contribuenti portatori di handicap. Distinguendo il grado di parentela e applicando sull'imponibile al netto della franchigia le aliquote corrispondenti, si ottiene l'imposta netta; le aliquote da applicare sull'imponibile al netto della franchigia sono:
  • 4% per i coniugi e parenti in linea retta
  • 6% per fratelli e sorelle
  • 6% per i parenti fino al 4° grado e affini sino al 3° grado
Per tutti gli altri contribuenti l'aliquota applicata è pari all'8%.

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni