Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Calcolo Detrazioni Irpef per Mutuo Costruzione o Ristrutturazione Casa, Limiti d'Importo

mercoledì 24 febbraio 2016 Aggiornato il:

Come calcolare le detrazioni fiscali per mutui ristrutturazione e costruzione - Abbiamo visto nelle guide 1) detrazioni interessi mutuo, casi particolari  e  2) detrazioni fiscali mutuo acquisto prima casa, quali incentivi fiscali spettano a chi acquista casa con un mutuo, come calcolare la detrazione spettante e quali sono i casi particolari in cui è possibile inserire gli interessi passivi in dichiarazione dei redditi. Scopriamo quali sgravi fiscali spettano per i mutui costruzione o ristrutturazione casa. Se accendete un mutuo per ristrutturare o costruire casa potete, in sede di dichiarazione dei redditi, usufruire della detrazione fiscale del 19% sull'importo versato per interessi passivi e spese accessorie.

Tra le altre agevolazioni fiscali sulla casa ricordiamo che ci sono anche l'ecobonus -ovvero gli interventi di riqualificazione energetica- e anche le detrazioni per lavori di ristrutturazione, per sgravi fiscali del 50% o del 65% a seconda del tipo di intervento: dalla guida Tasse e detrazioni sull'abitazione trovate le indicazioni aggiornate al 2016 su questi incentivi fiscali e altri ancora.

Per i mutui ipotecari costruzione-ristrutturazione abitazione è essenziale la data di accensione del contratto di mutuo per usufruire delle detrazioni fiscali su interessi passivi, spese accessorie, quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione, in quanto fino al 1997 erano detraibili anche i mutui accesi per immobili non adibiti ad abitazione principale, mentre dal 1998 le agevolazioni Irpef spettano solo per l'abitazione principale.

Ormai sono pochi i mutui accesi entro il 1997 ancora in essere per i quali si possono ottenere le agevolazioni: per ottenere le detrazioni fiscali gli importi vanno inseriti nel quadro E righi E8-E12 con il codice 9 del modello 730 e nel quadro RP righi RP8-RP11 del modello Unico. Gli gli interessi relativi a mutui per la costruzione dell’abitazione principale stipulati dal 1998 vanno invece indicati con il codice 10.

Leggi anche:
Breve quiz sul modello 730 Precompilato Consigli utili per rinegoziare o surrogare il mutuo
Sospensione Rata Mutuo per 3 Anni Dichiarazione dei Redditi: istruzioni Modello 730 e Unico 2016

Come si calcolano le detrazioni fiscali per mutuo ristrutturazione e costruzionePer ottenere la detrazione del 19% i lavori per la costruzione o ristrutturazione della casa devono essere iniziati entro sei mesi prima o dopo diciotto mesi dall'accensione del mutuo e l'immobile deve essere adibito ad abitazione principale entro 6 mesi dalla fine dei lavori: gli sgravi fiscali spettano su un importo massimo di 2.582,28 euro. Il primo anno di dichiarazione dei redditi, se i lavori sono iniziati nell'anno fiscale precedente, oltre agli interessi passivi del mutuo si possono sommare le spese accessorie per la stipula del contratto di mutuo.

Per i mutui ristrutturazione casa precedenti al 1997 (ristrutturazione, restauro e manutenzione degli edifici) possono anche non essere mutui ipotecari e svolti su un'immobile diverso dall'abitazione principale; diversamente dal 1998 in poi le detrazioni Irpef spettano solo per i mutui ipotecari legati all'abitazione principale.

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni