Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Social Card 2017 Ordinaria: Domanda e Requisiti per la Carta Acquisti

martedì 3 gennaio 2017 Aggiornato il:

In italia ci sono due tipi di carta-acquisti: la prima è la social card ordinaria da 40€ al mese domandabile da anziani, pensionati, famiglie a basso reddito con bambini sotto i 3 anni; di questo aiuto alle famiglie, introdotto anni fa dal governo Berlusconi, ci occupiamo in questa guida, mentre per la seconda carta-acquisti disponibile potete leggere Sostegno all'Inclusione Attiva (ex social card sperimentale). Passiamo ora ai dettagli relativi ai requisiti per la social card ordinaria 2016 e a come fare domanda [guida aggiornata al 2017: requisiti e importo sono rimasti gli stessi del 2016, aggiorneremo in caso di future modifiche].

Cosa è la social card ordinaria 2017

La carta-acquisti ha un importo fisso, ovvero 40€ al mese erogati ogni due mesi per un totale di 480€ all'anno, da usare per pagare ad esempio la spesa, le bollette luce e gas, i farmaci. La social card ordinaria si presenta come una carta prepagata ricaricabile che viene ricaricata dall'INPS ogni bimestre: gli 80€ si possono spendere entro i quattro mesi successivi.

Attenzione! Non confondete la social card con la nuova card per famiglie numerose: sono due sostegni diversi e cumulabili tra loro.

Chi può avere la social card ordinaria 2017 e requisiti di reddito

Questa carta-acquisti può essere richiesta dai cittadini italiani con almeno 65 anni che l'anno prima della richiesta, o anche il secondo anno prima, abbiano avuto un'imposta Irpef netta da 0€, con un reddito annuo ISEE non oltre i 6788.61€, oppure 9051.48€ se di età pari o superiore a 70; inoltre non si deve avere:  -intestate più di una utenza domestica per elettricità e gas -più di un auto/moto -più di un immobile ad uso abitativo con una quota superiore o uguale al 25% -immobili ad uso non abitativo con una quota superiore o uguale al 10% -un patrimonio mobiliare rilevato dalla dichiarazione ISEE superiore a euro 15.000.
requisiti e domanda per social card 2015I pensionati a basso reddito possono ovviamente cumulare la social card con:
La social card ordinaria spetta anche ai bambini sotto i 3 anni di età (si intende ovviamente "nuclei familiari con figli più piccoli di 3 anni") con un reddito ISEE sotto i 6788.61€; anche in questi casi non si deve avere: -intestate più di una utenza domestica per elettricità e gas -più di un auto/moto -più di un immobile ad uso abitativo con una quota superiore o uguale al 25% -immobili ad uso non abitativo con una quota superiore o uguale al 10% -un patrimonio mobiliare rilevato dalla dichiarazione ISEE superiore a euro 15.000.

Questa carta-acquisti spetta anche ai cittadini stranieri, che siano comunitari UE o extracomunitari con permesso di soggiorno, che rispettino i requisiti su elencati.

Leggete la guida Calcolo reddito ISEE e modelli disponibili perchè sia lo scorso anno che in questo 2016  ci sono dei cambiamenti importanti e che purtroppo rendono i requisiti di reddito più stringenti.

Come fare domanda di social card 2017 ordinaria

Per richiedere la carta-acquisti 2017 ci si deve recare in un ufficio di Poste Italiane per compilare l'apposito modulo, che verrà poi inoltrato all'INPS; sarà l'ente previdenziale a inviare la social card al domicilio del richiedente e a ricaricarla, dopo aver verificato i requisiti. Oppure potete farla online dall'apposita pagina domanda online carta acquisti sito Poste Italiane.

NB: la social card viene inviata senza soldi, poi Poste Italiane invia a casa del titolare un codice PIN per usarla e l'INPS fa la prima ricarica. Si può controllare il saldo presso gli uffici postali e gli ATM Postamat oppure telefonando al numero verde 800666888.


Come rinnovare la social card ordinaria

Il rinnovo della carta-acquisti ordinaria va fatto ogni anno perchè, come detto, la social card ha durata annuale e dovete eseguire la seguente procedura prima della data di scadenza riportata sulla stessa carta:
  • prima di tutto si deve rinnovare la dichiarazione ISEE (attenzione anche alla scadenza dell'ISEE)
  • poi va consegnata all'INPS, tramite un CAF oppure direttamente agli uffici
  • allegate anche il codice fiscale e una copia della carta d'identità di ogni membro della famiglia, uno stato di famiglia e la dichiarazione dei redditi
Se ci sono variazioni dei vari dati occorre comunicarlo all'INPS.

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni