Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Detrazioni Fiscali per Spese Mediche nel Modello 730 o Unico: Documenti e Istruzioni

mercoledì 24 febbraio 2016 Aggiornato il:

Le spese mediche sanitarie possono essere portate in detrazione nella dichiarazione dei redditi precompilata modello 730 come anche nel modello Unico PF: vediamo le istruzioni per calcolare e inserire questi sgravi fiscali, quali sono le spese che è possibile inserire e quali sono i documenti ammessi. Come si ottengono le detrazioni fiscali per spese sanitarie? Per inserire le spese mediche nel modello 730/2016 precompilato oppure in nel modello Unico persone fisiche 2016 è necessario presentare tutti i documenti relativi a tali costi ovvero fatture per spese mediche di varia natura, specialistiche o chirurgiche, scontrini per l'acquisto di medicinali, le prestazioni rese da medico generico e ricevute dei ticket sanitari.

Queste sono solo alcune delle principali spese detraibili per le quali sono previsti gli sconti fiscali. Il totale dei costi sostenuti deve essere inserito nel rigo E1 del modello 730/2016 o RP1 dell'Unico, ma è prima necessario verificare la data di emissione delle fatture o degli scontrini: sulle ricevute delle farmacie bisogna controllare che siano presenti la natura e la quantità dei medicinali acquistati, il codice fiscale del contribuente e il codice alfanumerico che identifica la qualità del farmaco come riportato sulla confezione del medicinale.
Segnaliamo inoltre che per la dichiarazione dei redditi da fare nel 2016 i dati sono già in parte inseriti automaticamente, ma avete la possibilità di rifiutarli per inserirli voi a mano: nell'articolo Detrazioni Spese Mediche nel 730 Precompilato 2016, Troppa Confusione tutte le istruzioni.
Novità: dal 28 aprile al 31 maggio 2016 i dipendenti / pensionati pubblici e loro parenti possono dare domanda per il bonus INPS Long Term Care, un aiuto economico per le spese di ricovero di lungo periodo.

Spese mediche detraibili in dichiarazione dei redditi

In dichiarazione dei redditi si può usufruire delle detrazioni fiscali anche per le spese mediche sostenute a favore sia dei familiari fiscalmente a carico che dei familiari non a carico: per le spese sanitarie familiari non a carico è previsto un limite di importo pari a 6.197,48 euro. Nel modello 730 o Unico possono essere inseriti i costi sostenuti per:
  • visite specialistiche (oculista, dentista ecc.)
  • spese sanitarie specialistiche sostenute negli istituti di ricovero
  • l'affitto o l'acquisto di protesi sanitarie (quali lenti a contatto e relativi liquidi, occhiali da vista, o apparecchi acustici, per la misurazione della pressione, aerosol) che devono essere indicate come dispositivi medici
  • ticket sanitari per operazioni chirurgiche o prestazioni ambulatoriali riguardanti patologie
  • analisi di laboratorio
  • prestazioni erogate da personale del sistema sanitario specializzato per l'assistenza (logopedisti, fisioterapisti, infermieri)
  • prestazioni specialistiche anche se rese da un medico generico
  • riabilitazione e fisioterapia (in questo caso può servire una prescrizione medica, segui il link per approfondire l'argomento)
  • sedute terapeutiche dallo psicologo 
  • prestazioni mediche omeopatiche (omeopatia)
Quali spese mediche rientrano in dichiarazione dei redditi?Sono detraibili anche le spese sostenute per l'affitto di attrezzature mediche, per le cure termali e per le terme ma serve sempre una prescrizione specialistica del medico.
Inoltre le spese mediche sostenute all'estero sono soggette alle stesse norme di quelle sostenute in Italia, è sufficiente conservare la fattura rilasciata nel paese estero, ma bisogna ricordarsi che se la documentazione è in lingua originale bisogna allegare una traduzione in italiano: per inglese, spagnolo, francese e tedesco la traduzione può essere svolta e sottoscritta dal contribuente, per le altre lingue è necessario presentare una traduzione giurata.


Come calcolare le detrazioni per spese mediche

Le detrazioni fiscali per le spese sanitarie si calcolano sull'importo che eccede i 129,11 euro e spettano nella misura del 19%. Se la franchigia sulle spese mediche non viene superata dalla somma degli importi contenuti nella documentazione sanitaria, allora gli sgravi fiscali non spettano.
Prendiamo ad esempio un importo totale risultante dalla sommatoria di tutte le spese sostenute pari a 800 euro, dobbiamo sottrarre la franchigia ottenendo così 670,89€ sui quali calcolare il 19% di detrazione fiscale: otteniamo 127,47 euro i quali saranno sottratti dal totale delle tasse risultanti dalla dichiarazione dei redditi.

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni