12 marzo 2015

Cartelle Equitalia Annullabili col Fallimento del Consumatore

Debiti con Equitalia annullate con l'esdebitazione, cioè se il consumatore dichiara fallimento – Le cartelle esattoriali mandate da Equitalia o da altro agente della riscossione possono essere del tutto annullate se il contribuente debitore accede con successo alla procedura di fallimento del consumatore, detta anche esdebitamento o esdebitazione. Attenzione però, non è che non si paga nulla: avviene uno stralcio, una specie di sconto su quanto c'è da pagare tramite accordo e/o decisione del Tribunale, così che si evitino pignoramenti di beni, blocco del conto corrente ecc... Vediamo dunque come annullare le cartelle esattoriali dichiarando fallimento del consumatore.
Aggiornamento 23 settembre: Novità Fisco su Cartelle Equitalia, Sanzioni e Conciliazione Tributaria
La procedura di esdebitazione è abbastanza complessa e con molti elementi da considerare, quindi abbiamo scritto una guida dettagliata su Come Funziona il Fallimento del Consumatore; qui ci limitiamo a dire che vale solo per le persone fisiche, in veste appunto di consumatori contribuenti, ed alcuni tipi di professionisti ed enti, cioè quelli che non possono per legge accedere alla normale procedura di fallimento imprenditoriale.

In Italia il fallimento del consumatore non ha per ora avuto molto successo, ma probabilmente ora che si può usare anche se l'unico creditore è un agente della riscossione come Equitalia, quindi anche per le cartelle esattoriali, probabilmente l'esdebitazione prenderà più piede visto che è accessibile anche alle famiglie in crisi economica --> IMPORTANTE: si deve essere in una situazione di sovraindebitamento, cioè un forte squilibrio tra il patrimonio prontamente liquidabile ed i debiti, con una definitiva e accertata incapacità di adempiervi. Che l'esdebitamento si possa utilizzare anche in questi casi è certo perchè il processo è regolato dal decreto 202-2014 del Ministero della Giustizia e da una sentenza del Tribunale di Busto Arsizio che fa da precedente.

cartelle equitalia, dichiarare fallimento per non pagare
Equitalia, Blocco Conto Corrente per Pignoramento: Come Tutelarsi
Pagare a Rate con la Rateazione Online di Equitalia
(fino a 50.000€)
Sanatoria Cartelle Equitalia fino a 300€
come funziona davvero
Rateizzazione Cartelle Equitalia, Piano Straordinario
(oltre 50.000€)
Cartelle Esattoriali Equitalia: Notifica e Dati di Pagamento, Novità 2015

La richiesta di fallimento del consumatore va presentata in Tribunale e in attesa che si decida sull'eventuale accordo col creditore, o con i creditori, sulla procedura di stralcio dei debiti (quanto e come il debitore deve pagare in relazione alla sua capacità finanziaria) o sulla vendita di beni disponibili, nè Equitalia nè altro agente della riscossione nè alcun creditore possono avviare procedure di pignoramento di beni, ipoteca sulla casa, esecuzione forzata ecc...