Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Detrazione Spese Mediche per Laserterapia, Fisioterapista, Massoterapia, Kinesiterapia e Altre

mercoledì 24 febbraio 2016 Aggiornato il:

Quando è possibile ottenere le detrazioni Irpef per le spese mediche per fisioterapia, kinesiterapia, massoterapia e laserterapia in dichiarazione dei redditi? - Le detrazioni fiscali per spese mediche sostenute presso il fiosioterapista o per altre terapie della riabilitazione, possono rientrare in dichiarazione dei redditi modello 730/2016 precompilato e Unico, ma quali sono i professionisti riconosciuti dalle leggi sanitarie?
Non tutte le persone che si occupano di laserterapia, massoterapia, fisioteriapia o kineseterapia sono in possesso di lauree riconosciute dal decreto ministeriale del 29 marzo 2001, di conseguenza le fatture emesse da queste figure professionali non danno diritto alle detrazioni Irpef, a meno che non siano accompagnate da una prescrizione medica. In questo articolo approfondiamo il discorso sulle spese mediche detraibili: se volete sapere come funziona la detrazione fiscale in linea generale potete leggere l'articolo Detrazioni Fiscali per Spese Mediche 2016 nel Modello 730 o Unico: Documenti e Istruzioni.

Detrazioni spese di fisioterapia nel modello 730/2016 o Unico

Le spese mediche danno diritto alla detrazione Irpef se sono sostenute dal contribuente per sé o per i familiari a carico presso i soggetti abilitati all'esercizio delle professioni elencate nel decreto ministeriale 29 marzo 2001. Questi costi rientrano in dichiarazione dei redditi se vengono sostenuti in Italia o all'estero, ma il soggetto che svolge l'attività deve essere in possesso di titoli riconosciuti, sono quindi esclusi coloro i quali operano nell'ambito di un esercizio illegale dell'attività. Per identificare le spese mediche detraibili che danno diritto alle detrazioni fiscali bisogna fare riferimento all'articolo 10 del DPR 633 del 1972, nel quale vengono indicate le professioni che godono dell'esenzione Iva: rientrano le prestazioni di cura, diagnosi e riabilitazione rese alla persona dagli esercenti una professione sanitaria o un’arte ausiliaria delle professioni sanitarie.
Oltre alle spese mediche sostenute presso biologi, psicologi e odontoiatri, rientrano le seguenti prestazioni le quali danno diritto alle spese detraibili in dichiarazione dei redditi:
    Detrazioni fiscali per spese mediche per laserterapia, fisioterapia, massoterapia, kenesiterapia
  • logopedista
  • podologo
  • fisioterapista
  • assistente di oftalmologia
  • ortottista
  • tecnico della riabilitazione psichiatrica
  • terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva
  • educatore professionale
  • terapista occupazionale
Siccome esistono professionisti che hanno conseguito questi titoli anche attraverso diplomi e attestati riconosciuti in quanto equiparati al diploma universitario, il contribuente può comunque ottenere le detrazioni fiscali, ma i loro titoli devono rientrare tra quelli riconosciuti nel decreto ministeriale del 27 luglio 2000 e nell'articolo 4 della legge 42 del 1999.

Altre spese sanitarie che danno diritto alle detrazioni Irpef sono le spese di assistenza specifica:
  • assistenza infermieristica e riabilitativa (kinesiterapia, fisioterapia, laserterapia)
  • prestazioni rese da personale con la qualifica di educatore professionale
  • prestazioni rese da personale qualificato per l'assistenza di base o da operatori tecnici assistenziali i quali si dedicano esclusivamente all'assistenza diretta della persona
  • prestazioni fornite da personale qualificato addetto ad attività di terapia occupazionale o animazione: le spese mediche sono detraibili se sostenute persone non disabili e devono essere inserite nel rigo E1 del modello 730/2016: sono deducibili se le prestazioni sono rese a persone disabili riconosciute in base alla legge 104 del 1992 e vanno inserite nel rigo E25 del modello 730/2016
  • prestazioni fornite da personale di coordinamento delle attività assistenziali di nucleo
Anche se queste spese rientrano in dichiarazione dei redditi, per vostra sicurezza, in caso di controlli da parte del fisco, vi consigliamo di farvi scrivere sempre una prescrizione medica dal medico curante di base.

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni