Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Modello F24 Semplificato: Come Compilare Correttamente il Modulo, Istruzioni

venerdì 19 febbraio 2016 Aggiornato il:

Come compilare correttamente il Modello F24 Semplificato, istruzioni per il modulo di versamento e compensazione delle imposte - Il Modello F24 Semplificato è stato messo a disposizione dei contribuenti dall'Agenzia delle Entrate, per facilitare il versamento e la compensazione delle imposte sia statali che regionali e locali, tra le quali rientrano anche IMU, Tasi e Tari. Con il modello F24 Semplificato è possibile pagare le tasse in banca, negli uffici delle Entrate e in quelli postali: il modulo è composto da due facciate, la prima rimane al contribuente, la seconda è destinata all'agente della riscossione, all'impiegato bancario o postale. Ma come si compila il modulo? In questa guida scopriamo come compilare in modo corretto i campi del modello F24 Semplificato.

Modello F24 Semplificato, istruzioni per la compilazione

La prima sezione da compilare del Modello F24 Semplificato è la sezione Contribuente, nella quale bisogna indicare il codice fiscale e i dati anagrafici (nome, cognome, data e Comune di nascita). Se chi presenta il modulo e effettua il versamento è un soggetto diverso dal contribuente, allora è necessario compilare l'apposito campo con il proprio codice fiscale e si devono inserire i seguenti codici:
  •  genitore o tutore: codice identificativo 02
  •  curatore fallimentare: codice  03
  •  erede: codice identificativo 07 
Tutti i codici identificativi sono elencati sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.

La seconda sezione è Motivo del Pagamento ovvero va indicato il perché e quanto si va a pagare per le tasse. Il Modello F24 Semplificato presenta diversi campi:
  • nella colonna Sezione bisogna indicare il destinatario del pagamento utilizzando ER  per l'erario (fisco), RG per i versamenti alla regione, EL per gli enti locali (Comune)
  • nella colonna codice tributo va indicato il codice che giustifica il versamento o la compensazione delle imposte: l'elenco dei codici è disponibile sul sito delle Entrate
  • nella colonna codice ente si indica il destinatario del versamento
  • nel campo anno di riferimento si indica l'anno per il quale si sta effettuando il versamento e deve essere indicato in 4 cifre (ad esempio 2015)
  • nei campi relativi agli importi questi vanno indicati sempre seguiti da due cifre decimali, anche se sono pari a zero (ad esempio se si pagano 322€ va indicato 322,00)
Nella colonna rateazione/mese di riferimento del Modello F24 Semplificato il contribuente deve scrivere 0101 se viene effettuato un solo versamento a titolo di saldo o acconto, diversamente se si opta per il pagamento rateale bisognerà indicare il numero della rata che si va a pagare con il modulo seguito dal numero totale delle rate (ad esempio se il contribuente versa la terza rata di sei rate, indicherà 0306).

Leggi anche
Come Pagare il Bollo Auto
(chi deve pagare e altre informazioni)
Dichiarazione dei Redditi con Modello 730 o Unico 2016 (come compilare, come funziona il Modello precompilato, i controlli...)

Modello F24 Semplificato per versamento o compensazione delle imposte: istruzioni per la compilazioneI campi con sfondo grigio relativi al ravvedimento operoso, agli immobili variati, all'acconto, al saldo, al numero di immobili e alla detrazione, vanno compilati o contrassegnati con una X, solo quando è necessario, e solo se si utilizza il Modello F24 Semplificato per i versamenti IMU e TARES.

Terminata la compilazione delle sezioni occorre apporre la propria firma nell'apposito campo e si può autorizzare l'addebito dell'importo dovuto sul proprio corrente.

Nel caso in cui l'importo finale dovesse essere superiore a 1.000 euro o si deve effettuare una compensazione, sarà necessario procedere al pagamento esclusivamente per via telematica accedendo al servizio F24 Web oppure ai servizi di internet banking messi a disposizione dalle banche e da Poste Italiane. Si segnala che i versamenti telematici si considerano pagati solamente se il saldo viene addebitato sul conto corrente bancario o postale.

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni