11 maggio 2015

Mutui: Come Scegliere i Tassi di Interesse Migliori per Acquisto Casa

Per l'acquisto della casa tramite mutuo ipotecario è necessario trovare il tasso di interesse migliore secondo il proprio stile di vita e le proprie esigenze - I migliori mutui per acquistare casa possono essere a tasso di interesse misto, fisso, variabile, agevolato, e se ne è già stato stipulato uno è possibile decidere se procedere con la surroga, permuta o sostituzione o con la rinegoziazione del mutuo.
È importante scegliere il migliore tasso di interesse in base alle esigenze personali e allo stile di vita e inoltre segnaliamo che i tassi di interesse dei mutui continuano a scendere grazie all'introduzione del Quantitative Easing, quindi è possibile ottenere un mutuo con un tasso di interesse particolarmente vantaggioso.

Le valutazioni personali devono essere basate sulla composizione del nucleo familiare, sulla stabilità lavorativa e sull'avversione al rischio, difatti i costi fissi incidono non solo sulla scelta della rata massima del mutuo che si può sostenere, ma anche sulla tipologia di tasso di interesse che si vuole avere: chi è meno predisposto al rischio solitamente opta per il tasso fisso che ha costi più elevati, ma in presenza di un reddito stabile è una scelta prudente. È inoltre importante conoscere quali sono i tassi usurai per evitare di incorrere in situazioni spiacevoli e pagare somme più elevate per il mutuo.

Si ricorda che quando si stipula un mutuo per l'acquisto della casa non si è legati per sempre alla stessa banca o allo stesso istituto di credito e non si avranno sempre le condizioni contrattuali, in quanto è possibile surrogare o rinegoziare il mutuo.

Prendiamo in esame il tasso di interesse legale fisso il quale rimane invariato fino alla conclusione del mutuo e che può subire eventuali variazioni, ma queste saranno a carico della banca. A differenza del tasso di interesse variabile per il mutuo, il tasso fisso costa di più in quanto il primo può essere preso in considerazione quando il costo del denaro è in discesa; con il tasso di interesse fisso invece il costo cresce poiché il mercato è sempre soggetto a variazioni e di conseguenza avere la certezza del tasso di interesse costa di più.

Il tasso di interesse variabile inizialmente è più basso rispetto a quello fisso, ma in seguito è spesso destinato a salire in quanto le banche prevedono che i tassi di interesse possano crescere. Chi deve stipulare un mutuo per acquistare casa può scegliere il tasso variabile se può sostenere le oscillazioni del mercato.
Qui le previsioni dei tassi d'interesse dei mutui, aggiornate periodicamente in base alle vicende economico-finanziarie europee e italiane.
Per quanto riguarda il tasso di interesse misto può essere richiesto da chi segue l'andamento del mercato, difatti con questa opzione si può chiedere che in alcune date prestabilite in fase di stipula del mutuo per acquisto casa, il tasso di interesse passi da fisso a variabile e viceversa.
Migliore tasso di interesse per mutuo acquisto prima casa: quale scegliere?Ovviamente la banca con la quale si stipula questo tipo di contratto vorrà la sua parte ogni qualvolta si opterà per un tasso di interesse diverso.

Qualora si voglia cambiare istituto di credito in quanto la banca risulta poco propensa a venire incontro alle esigenze del cliente, è possibile surrogare il mutuo: in questo articolo trovate gli interessi del mese di maggio a confronto.

Per scegliere il tasso di interesse migliore per il mutuo è quindi necessario considerare non solo la propria propensione al rischio, ma anche elementi soggettivi e oggettivi che possono influenzare l'importo della rata del mutuo e i tempi di concessione del mutuo.

Nessun commento: