Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Bolletta Luce e Gas Più Cara da Ottobre: Conviene Passare al Mercato Libero

mercoledì 30 settembre 2015 Aggiornato il:

Per le bollette dell'energia elettrica e del gas da riscaldamento e cucina conviene passare al Mercato Libero, cioè affidarsi ad un operatore privato e alle sue tariffe luce e/o gas (Eni, Enel Energia, Edison, Illumia, Gas Natural, EON, A2A, Acea... e altri ancora) visto che da ottobre ci saranno rincari per le tariffe del Servizio di Maggior Tutela, ciò che è rimasto del monopolio statale: le forniture di elettricità e metano costeranno di più rispettivamente del 3.4% e del 2.4% nonostante il crollo dei prezzi delle materie prime sui mercati internazionali. In realtà, nel complesso del 2015 si pagherà meno che nel 2014, ma appunto per il quarto trimestre che inizia il 1 ottobre ci sarà un aumento per un motivo del tutto italiano.

Se il risparmio in bolletta luce e gas per una famiglia media sarà pari a 60€ in meno rispetto lo scorso anno, come ogni anno l'aumento delle riserve per la stagione fredda già può portare a qualche tensione sui prezzi, in più adesso c'è anche l'introduzione di nuovi sussidi alle fonti rinnovabili e alla promozione dell'efficienza energetica che ovviamente vengono finanziati con accise in bolletta (comprese nella voce oneri di sistema).
Leggi anche: Nuove regole dal 26 settembre per caldaie e scaldabagno
Più nel dettaglio:
  • bolletta luce: spesa media 505€ nel 2015, il 5.5% -11€ cioè- in meno che il 2014 
  • bolletta gas: spesa media 1123€ nel 2015, il 4.2% -50€ cioè- in meno che il 2014
  • nel mese di luglio c'è stato un aumento dei costi di approvvigionamento del 39% rispetto a giugno per l'energia elettrica a causa dei consumi record per via del caldo
  • la componente A3 degli oneri di sistema, relativa agli “incentivi alle fonti rinnovabili e assimilate”, è aumentata dello 0.8% a causa dei nuovi certificati verdi 
da ottobre 2015 aumento bollette luce e gasCome detto le materie prime costano molto meno a causa di vari fattori: il crollo dei loro prezzi sul mercato internazionale è in prospettiva un fattore positivo per la spesa energetica.

Gli aumenti in bolletta saranno solo per i consumatori ancora clienti del Servizio di Maggior Tutela, è quindi consigliabile passare ad un operarore energetico privato per usufruire delle promozioni per nuovi clienti e, come per le tariffe telefono e internet, cambiarlo al termine del periodo promozionale (stando attenti all'eventuale costo per recesso anticipato) per sfruttare il fattore concorrenza tra operatori e usufruire quindi di nuove tariffe luce e gas in promozione.

Sui nuovi aumenti delle bollette luce e gas le associazioni dei consumatori Adusbef e Federconsumatori commentano:
“L’aumento è alquanto immotivato, dal momento che le quotazioni petrolifere sui mercati internazionali segnano un ribasso... pesano in misura determinante gli oneri di sistema. Per questo è indispensabile che il governo si impegni concretamente per rendere più eque e sostenibili le bollette. Non è pensabile che l’imposizione fiscale, ad esempio sul gas, pesi per il 35% dei costi [il doppio rispetto alla media europea]”.

Nessun commento:

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni