Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Come Fare la Comunicazione all'Enea per le Detrazioni Fiscali sul Risparmio Energetico

venerdì 29 aprile 2016 Aggiornato il:

La comunicazione all'Enea sui lavori di riqualificazione e risparmio energetico deve essere effettuata per ottenere le detrazioni Irpef in dichiarazione dei redditi e recuperare il 65% (o il 55%) della spesa sostenuta. Come si presenta la comunicazione all'Enea? E quando va presentata? Il contribuente che vuole usufruire degli sgravi fiscali nel modello 730 o nell'Unico PF e recuperare in 10 anni parte dei costi, deve inoltre pagare gli interventi di risparmio energetico e riqualificazione energetica con precisi strumenti.

Precedentemente era necessario inviare anche una comunicazione all'Agenzia delle Entrate nel caso in cui i lavori fossero proseguiti per uno o più periodi d'imposta ovvero a cavallo d'anno: l'obbligo è decaduto nel 2014, non è quindi più necessario inviare una comunicazione all'Agenzia. Rimane confermato l'obbligo di inviare all'Enea la scheda informativa riguardante gli interventi eseguiti, entro 90 giorni dalla data di fine lavori che coincide con il giorno del collaudo.

I contribuenti che eseguono interventi volti alla riqualificazione energetica e al risparmio energetico devono trasmettere all'Enea la copia dell'attestato di qualificazione o di certificazione energetica, da inviare tramite la compilazione dell'allegato A e della scheda informativa dell'allegato E o F sugli interventi eseguiti. La scheda informativa deve essere inoltrata entro 90 giorni dalla data di fine lavori e deve contenere i dati identificativi del contribuente che ha sostenuto le spese della casa sulla quale sono stati eseguiti gli interventi, la tipologia di lavori eseguiti, il risparmio energetico che ne è conseguito, la relativa spesa distinguendo tra la somma versata al professionista e quella sulla quale verranno calcolate le detrazioni fiscali.

Come fare la comunicazione all'Enea per ottenere le detrazioni Irpef

Il contribuente che intenda avvalersi delle detrazioni fiscali in dichiarazione dei redditi per i lavori di risparmio energetico può procedere in autonomia compilando e trasmettendo la scheda informativa all'Enea oppure può richiedere l'assistenza di un professionista abilitato (geometra, architetto). Entro la scadenza di 90 giorni bisogna inviare la comunicazione altrimenti non si potranno ottenere gli sgravi fiscali pari al 65% o 55% della spesa sostenuta: anche se l'importo viene recuperato in 10 anni, spesso si parla di qualche migliaio di Euro di risparmio che influisce positivamente sul bilancio familiare.

Bisogna quindi compilare il modulo sul sito dell'Enea e trasmetterlo telematicamente tramite un apposito software scaricabile dallo stesso sito internet. In seguito si riceve una ricevuta dell'avvenuta trasmissione che deve essere conservata in caso di controlli da parte dell'Agenzia delle Entrate ed è inoltre un documento che deve necessariamente essere presentato al CAF o al professionista abilitato in sede di dichiarazione dei redditi. È necessario prestare particolare attenzione in quanto senza questo documento non sarà possibile ottenere le detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica o risparmio energetico: se manca la ricevuta e l'importo per il quale si richiedono le detrazioni Irpef viene ugualmente inserito nel modello 730 o Unico, il contribuente riceverà sicuramente una cartella di pagamento.

Se i lavori eseguiti sono particolarmente articolati e il contribuente non riesce a esporli in modo dettagliato tramite la procedura guidata presente sul sito internet dell'Enea, si può spedire la documentazione utilizzando una raccomandata con ricevuta: il termine per l'invio dei documenti relativi ai lavori è sempre pari a 90 giorni. L'indirizzo al quale spedire la raccomandata è: Enea, Dipartimento ambientale cambiamenti globali e sviluppo sostenibile, Via Anguillarese 301, 00123, Santa Maria di Galeria (Roma). Inoltre è necessario indicare il riferimento: Detrazioni fiscali, riqualificazione energetica.

Come fare comunicazione all'Enea per ottenere le detrazioni Irpef La detrazione fiscale si ottiene nella prima dichiarazione dei redditi utile, ovvero quella relativa all'anno in cui sono state sostenute le spese e in quelle successive.

Come ottenere le detrazioni fiscali per interventi di riqualificazione e risparmio energetico

Per poter usufruire degli sgravi fiscali sulle spese sostenute bisogna utilizzare un bonifico parlante ovvero il contribuente deve recarsi in banca o in posta oppure può servirsi del servizio home banking per effettuare un bonifico online: in entrambi i casi è necessario indicare la causale del versamento, barrare il campo agevolazioni fiscali e indicare il codice fiscale del beneficiario (il CF del contribuente che ha sostenuto le spese) e la partita IVA della ditta che ha effettuato i lavori. La ricevuta dell'invio all'Enea è certificato dal codice CPID che deve essere conservato in quanto costituisce la prova dell'avvenuto invio della documentazione.

Nessun commento:

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni