2 ottobre 2015

Unico 2015, Proroga Termine di Presentazione del Modello al 29 Dicembre

Proroga scadenza per la presentazione del modello unico 2015 per la dichiarazione dei redditi: sanzioni e compilazione del quadro RW - Congiuntamente alla proroga per la presentazione dell'istituto della voluntary disclosure, è stato prorogato il termine per la presentazione dell'Unico 2015: la dichiarazione dei redditi può essere corretta ed integrata entro il 29 dicembre 2015. Inoltre i contribuenti possono compilare il quadro RW pagando una sanzione ridotta. Per regolarizzare la propria posizione con l'Agenzia delle Entrate bisogna considerare il comportamento tenuto verso il Fisco.

Nel dettaglio chi è alle prese con l'istituto per il rientro di capitali dall'estero potrebbe aver compilato l'Unico 2015 indicando correttamente i maggiori imponibili e gli investimenti all'estero nelle sezioni relative al reddito e nel quadro RW, oppure potrebbe non averli inseriti o potrebbe avere la necessità di correggere quanto indicato. È quindi possibile presentare la dichiarazione dei redditi modello Unico entro 90 giorni dalla scadenza del termine di presentazione, ma la mancata compilazione del quadro RW comporta il pagamento di una sanzione fissa di 258 Euro.


Proroga presentazione Unico 2015: quando vengono applicate le sanzioni

Ad esempio se il contribuente ha presentato il modello Unico 2015 entro i termini, ma non ha compilato il quadro RW, può presentare una nuova dichiarazione dei redditi completa del quadro RW mancante e pagare solamente la sanzione fissa di 258 Euro.

Nel caso in cui i dati indicati nel quadro RW non fosse corretti, il contribuente può integrare il quadro stesso indicando le informazioni corrette riguardanti gli investimenti: se la dichiarazione integrativa sostituisce quella iniziale, viene consegnata entro 90 giorni e il quadro RW non era stato omesso, la sanzione di 258€ non viene applicata.

Proroga termine di presentazione per il modello Unico 2015
Cliccate sull'immagine per ingrandirla
In presenza di una dichiarazione integrativa che comporti il versamento di un'imposta maggiore, ovvero il cui risultato sia a sfavore del contribuente, se il modello Unico è stato presentato all'Agenzia delle Entrate entro il 30 settembre 2015 ma deve essere rettificato anche per le imposte, allora è possibile presentare la dichiarazione dei redditi entro il 29 dicembre 2015. In questo caso di devono pagare unicamente le sanzioni relative all'insufficiente versamento e l'eventuale compilazione del quadro RW sarebbe da rettificare come indicato precedentemente. Il contribuente non dove pagare altre sanzioni in quanto la dichiarazione integrativa va a sostituire quella iniziale: le sanzioni vengono applicate solo alle dichiarazioni infedeli.
Questo avviene perché altrimenti si provocherebbe un importante squilibrio tra chi deve correggere la propria dichiarazione e tra chi non ha presentato il modello Unico 2015 e vorrebbe consegnare al Fisco la dichiarazione integrativa: se il contribuente non ha presentato l'Unico entro il 29 settembre, non può integrare nulla! Dovrà invece compilare la dichiarazione dei redditi e sanare la propria posizione con l'Agenzia delle Entrate pagando una sanzione di importo superiore a quella fissa di 258 Euro.

Nessun commento: