26 novembre 2015

Modello 730 Precompilato 2016: Spese per Riqualificazione Energetica nella Precompilata?

Nel modello 730 2016 potrebbero rientrare anche le spese per gli interventi sugli immobili: ecobonus e recupero edilizio nella dichiarazione dei redditi precompilata? - Quest'anno milioni di contribuenti hanno presentato il modello 730 precompilato ovvero la dichiarazione dei redditi con alcuni Quadri già compilati dall'Agenzia delle Entrate basandosi sui dati in suo possesso. Lo scopo della precompilata è venire incontro ai cittadini che devono dichiarare i propri redditi.
La dichiarazione dei redditi precompilata viene messa a disposizione dei contribuenti tramite l'apposita sezione del sito internet dell'Agenzia delle Entrate alla quale si può accedere solo se in possesso dell'apposito Pin per accedere ai servizi telematici o del Pin dispositivo Inps e utilizzando un browser per internet aggiornato alla versione più recente.

Il direttore dell'Agenzia delle Entrate ha dichiarato che dal prossimo anno nel 730/2016 potranno essere inserite anche le spese sostenute per gli interventi di recupero edilizio e di riqualificazione energetica dell'immobile nonché le spese funebri e per l'istruzione universitaria. In questo modo i contribuenti dovranno solo verificare che gli importi inseriti siano corretti. La novità riguarda ovviamente la prima rata delle spese la quale verrà inserita in automatico, mentre riguardo ai lavori per i quali si stanno già ricevendo le detrazioni fiscali nulla cambierà: si continueranno a ricevere le detrazioni Irpef per gli interventi risalenti agli anni di imposta precedenti.

Spese per interventi di recupero edilizio e di riqualificazione energetica nel modello 730 2016Attualmente l'Agenzia sta lavorando su questo progetto il cui scopo è inserire nel modello 730 precompilato i dati riguardanti le spese funebri, quelle sostenute per i corsi di istruzione universitaria (sia pubblica che privata? Al momento non è stato chiarito questo punto) e alla prima rata degli interventi di riqualificazione energetica e di recupero del patrimonio edilizio per i quali i contribuenti avranno rispettivamente diritto al 65% e al 50% di detrazione fiscale.
Se oltre a queste spese dovessero essere inserite anche quelle mediche, la dichiarazione precompilata 2016 potrebbe semplificare di molto la vita ai contribuenti che potrebbero anche risparmiare sui costi sostenuti per ricevere assistenza fiscale da parte di Caf e professionisti abilitati.

Nessun commento: