Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Caldaia a Condensazione per Risparmiare sulla Bolletta del Gas

mercoledì 6 aprile 2016 Aggiornato il:

Quali benefici si ottengono con le caldaie a condensazione per il riscaldamento domestico? Cosa prevedono le nuove norme? - Le nuove norme europee hanno imposto un profondo cambiamento delle tecnologie impiegate per riscaldare casa ed inoltre hanno spinto i produttori e i fornitori all'utilizzo delle fonti di energia rinnovabili. I regolamenti europei interessano da vicino il nostro Stato: ecco quali sono i vantaggi delle nuove caldaie a condensazione.

Solo l'anno scorso sono state vendute (secondo i dati Expocomfort e Ania) 1 milione di nuove caldaie, tendenza che interesserà anche i prossimi anni principalmente grazie agli incentivi fiscali che consentono di detrarre dalle tasse il 65% della spesa sostenuta per tali impianti. Gli sgravi fiscali potrebbero consentire uno svecchiamento delle caldaie, si stima infatti che entro il 2020 verranno vendute circa 4 milioni di nuove caldaie a condensazione le quali sono ormai lo standard del settore riscaldamento.

La diffusione di nuove caldaie più funzionali, la crescita delle vendite dei pannelli solari, l'obbligo delle termovalvole per gli impianti centralizzati e l'adozione delle energie rinnovabili, costituiscono un investimento sul lungo periodo sia per gli italiani sia per l'Italia.


Caldaia a condensazione, quali sono i vantaggi?

Caldaia a condensazione: quali vantaggi si ottengono? Installando una caldaia a condensazione si ottengono diversi benefici riguardo sia ai propri risparmi sia all'ambiente, infatti il prezzo delle caldaie è sceso rispetto al momento dell'introduzione sul mercato di tali impianti che sono in grado di recuperare i fumi prodotti per generare calore. A trarne maggiore beneficio è chi utilizza pannelli radianti per riscaldare la casa a bassa temperatura e chi ha ampi spazi da riscaldare.

Si può confermare che con una caldaia a condensazione si possono ridurre i consumi anche fino al 20 o 30% rispetto a quelle ormai obsolete, ma bisogna considerare anche altri fattori inderogabili quali la manutenzione degli impianti e l'isolamento termico dell'abitazione. Fortunatamente, nella maggior parte dei casi, le caldaie a condensazione non richiedono molta manutenzione e tramite la premiscelazione concorrono a abbattere le emissioni di gas serra quali il monossido di carbonio e gli ossidi di azoto.

Ad esclusione delle spese iniziali per l'installazione di tali impianti. al netto gli sconti fiscali, una caldaia a condensazione consente di risparmiare grazie ai ridotti costi di gestione e di abbattere allo stesso tempo l'impatto ambientale, in particolar modo quando viene accostata ad un impianto solare termico per la produzione di acqua calda: potendo disporre di tali impianti si può arrivare a risparmiare fino al 50% sulla bolletta del gas.

Nessun commento:

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni