6 giugno 2016

Canone Rai in Bolletta: Chiarimenti su Rimborso, Voltura, Mancato Pagamento, Diverse Intestazioni

Gli ultimi chiarimenti sul canone Rai in bolletta per il 2016 sono stati resi noti con un decreto del Ministero dello Sviluppo Economico, che va ad integrare le indicazioni già fornite dall'Agenzia delle Entrate. Vediamo dunque i casi di rimborso del canone, di diversa intestazione della bolletta e del canone, di parziale o mancato pagamento del canone tv, di attivazione di nuova utenza domestica per la fornitura di energia elettrica. Qui le istruzioni generali sul canone tv nella bolletta elettrica.

I residenti nell'immobile non titolari dell'utenza della bolletta dell'elettricità devono pagare il canone Rai 2016 entro il 31 ottobre in una unica soluzione con F24: l'Agenzia delle Entrate lo ha reso noto con la circolare 53/E del 7 luglio, con la quale comunica anche che i codici-tributo sono TVRI e TVNA. E' ad esempio il caso degli inquilini che, abitando in affitto, non hanno fatto la voltura della bolletta che quindi risulta intestata al padrone di casa, oppure anche degli studenti fuori sede o dei figli con residenza nella seconda casa e contratto di energia intestato ai proprietari dell'immobile, ma anche di chi abita nelle isole minori non collegate alla rete elettrica nazionale (ad esempio Ustica, Tremiti, Levanzo, Favignana, Lipari, Lampedusa, Linosa, Marettimo, Ponza, Giglio, Capri, Pantelleria, Stromboli, Panarea, Vulcano, Salina, Alicudi, Filucudi, Capraia, Ventotene).
Leggi anche: Come funziona il bonus sociale elettricità per sconti in bolletta
Canone Rai e bolletta dell'elettricità con intestatari diversi ma residenti nello stesso immobile, ovvero se nel nucleo familiare canone e utenza elettrica sono intestati a due diverse persone: in questo caso viene fatta dall'Agenzia delle Entrate una "voltura d'ufficio" e il canone diventa intestato automaticamente all'intestatario della bolletta.

pagamento canone tv in bolletta della luce: istruzioniAttivazione di  nuova utenza elettrica dopo l'emissione della fattura con scadenza a ottobre (tra  novembre o dicembre quindi): in questo caso  il canone tv sarà addebitato in unica soluzione nella prima rata dell’anno successivo.

Rimborso del canone Rai pagato ma non dovuto: nel caso l'azienda elettrica applichi in bolletta il canone tv ma l'utente è tra quelli che hanno diritto all'esenzione, oppure non avendo la tv o altri apparecchi atti a ricevere il segnale e lo ha comunicato con le modalità indicate nei tempi previsti [qui la guida alle esenzioni dal canone tv], il rimborso avverrà con un accredito in bolletta o con altre modalità dopo che l'Agenzia delle entrate avrà fatto le dovute verifiche. Per maggiori dettagli su questo possibile impiccio burocratico: Rimborso del Canone Tv se Pagato ma Non Dovuto: Modulo e Tempi.

Se si paga solo in parte l'importo che appare in bolletta, che appunto è la somma di canone e consumi elettrici, quindi si tratta del caso di pagamento parziale o omesso pagamento del canone Rai, si considera quanto pagato relativo alla bolletta elettrica (anche per evitare il distacco). La società fornitrice invierà poi i solleciti secondo le modalità previste, in seguito l'Agenzia delle Entrate applicherà le more e le sanzioni del caso che effettuerà le sanzioni di recupero se l'utente non paga entro 365 giorni. In nessun caso c'è il distacco dell'energia elettrica per mancato pagamento del canone tv, e non ci sono sanzioni se il ritardo non dipende dall'utente.

Nessun commento: