31 gennaio 2017

Bonus Acqua 2017: Requisiti e Come Funziona

Il bonus acqua, detto anche bonus idrico, è un sostegno per le famiglie in disagio economico che permette di avere 50 litri di acqua al giorno gratuitamente, oppure sconti sul costo della bolletta come accade col bonus sociale gas ed il bonus energia elettrica. I tre bonus sono cumulabili tra loro, ma differenza degli altri due questo è gestito dalle Regioni che decidono in autonomia i requisiti per averne diritto e la scadenza per domandarlo ogni anno.

Tra i requisiti per il bonus acqua c'è il reddito del nucleo familiare e nella domanda, che va fatta presso il proprio Comune di residenza, va inclusa una dichiarazione di reddito ISEE in corso di validità. Che reddito massimo si deve avere per domandare il bonus acqua? Domanda a cui non possiamo rispondere perchè c'è un'estrema diversità di livello di reddito nelle varie zone d'Italia, tra Regioni e Comuni: solo a titolo di esempio, abbiamo constato che in Emilia Romagna si concede un bonus idrico di 60€ per ogni componente del nucleo familiare se il reddito ISEE non supera i 2500€ e 40€ se compreso tra 2500€ e 10.000€, invece nel Comune di Montevarchi (Toscana) nel 2016 il bonus dava uno sconto del 50% su quanto speso per la bolletta alle famiglie con reddito ISEE non oltre i 10.946,52€, limite alzato a 13.654,57€ in caso di nucleo famigliare composto da almeno cinque componenti.
bonus acqua requisiti
Per verificare i requisiti necessari per avere il bonus acqua e la scadenza per presentare la domanda si deve chiedere in Comune di residenza, o controllare sul sito del Comune.
Leggi anche - Novità bollette 2017 su Calcolo Consumi e Rimborsi
Requisiti generali sono poi il risiedere nel Comune dove si fa la domanda e che l'abitazione non rientri nelle categorie catastali A1, A8, A9 delle "case di lusso". Ovviamente il bonus acqua si può domandare solo per l'abitazione principale.

Il bonus idrico non può essere sospeso in caso di mancato pagamento della bolletta e morosità: in tali casi viene garantito un minimo di 50 litri di acqua al giorno per ogni componente del nucleo familiare in quanto l'acqua è considerata un bene necessario.

Nessun commento: