Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Detrazioni Fiscali Medicinali: Quali Farmaci Sono Detraibili e Documenti Necessari

martedì 21 marzo 2017 Aggiornato il:

Quali farmaci e parafarmaci si possono portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi - Quanto spieghiamo in questo articolo vale per chi deve compilare il Modello Unico, mentre chi usufruisce del Modello 730 Precompilato troverà indicazioni per controllare l'esattezza di quanto riportato ed eventualmente richiedere la correzione. In particolare elenchiamo quali tipi di medicinali sono detraibili oppure no (farmaci, parafarmaci, preparazioni galeniche, omeopatici, integratori...), con prescrizione medica oppure da banco, passati dal Servizio Sanitario Nazionale col ticket oppure a carico del contribuente, i documenti necessari.

Nella propria dichiarazione fiscale annuale è possibile detrarre le spese mediche che sono state sostenute per la persona dichiarante e per tutti i familiari a carico della stessa solo per le somme che superano la franchigia di 129.11 euro (per i portatori di handicap e gli invalidi questo limite minimo non è previsto), per le quali si ha diritto alla detrazione d'imposta per il 19% del loro importo. Siccome l'argomento è abbastanza vasto e occorre fornire dettagli importanti, per essere il più chiari possibile abbiamo spiegato le altre spese mediche che possono essere inserite della dichiarazione dei redditi (servizi vari, operazioni, esami ecc...) ed altre informazioni più generali nella guida Spese mediche: cosa è possibile detrarre e in che percentuale.

Elenco farmaci detraibili fiscalmente (definizioni, tipologie e sigle):
  • farmaci, medicinali, o altra abbreviazione che indica in modo inequivocabile un farmaco come ad esempio med. o f.co
  • codice autorizzazione all’immissione in commercio, Aic: questo codice univoco è utilizzato per ragioni di privacy nello scontrino parlante, al fine di indicare il nome del farmaco attraverso un codice a barre. Tale codice a barre viene rilevato automaticamente attraverso lettura ottica (vedasi Circolare 40/2009 Agenzia Entrate)
  • prodotti omeopatici: essi sono equiparati ai medicinali e definiti in base al D.Lgs. 219/2006
  • ticket: questa dicitura è utilizzabile esclusivamente per i medicinali erogati attraverso il SSN, per cui per detti farmaci è possibile usufruire della detraibilità di spesa al 19% (vedasi Risoluzione 10/2010 Agenzia Entrate)
  • farmaci galenici: sono le preparazioni che vengono eseguite dalle farmacie presso il loro laboratorio dietro prescrizione medica e si distinguono in - farmaci galenici officinali - farmaci galenici-magistrali (ovvero preparati dietro prescrizione medica) - formule officinali (farmaci galenici preparati seguendo le indicazioni della Farmacopea Europea o delle Farmacopee nazionali in vigore negli Stati membri UE, sono detraibili solo nel caso in cui vengono prescritti dal medico)
  • SOP-OTC: acronimi utilizzati per tutti quei farmaci da banco o per l’automedicazione (OTC), acquistabili senza la prescrizione medica, in entrambi i casi detraibili al 19%, (vedasi Risoluzione 10/2010 Agenzia Entrate)
  • medicinali fitoterapici: detraibili solo se considerati medicinali (vedasi Risoluzione 396/2008 Agenzia Entrate)
detrazioni fiscali farmaci e medicinaliNon è possibile inserire scontrini parlanti che indicano l’acquisto di prodotti che riportano la dicitura "integratori alimentari" e "parafarmaci", che pertanto non danno diritto ad alcuna detrazione fiscale.

Nel Modello 730 Precompilato 2017 c'è l'inserimento diretto delle spese mediche sostenute attraverso l’introduzione del Sistema Tessera Sanitaria (ovviamente è quello relativo alla dichiarazione dei redditi 2016, da presentare nel 2017). Fino allo scorso anno non erano inseriti i farmaci da banco ma solo quelli dietro prescrizione medica, invece da quest'anno sono già inseriti.

Se invece fate la dichiarazione col Modello Unico dovrete inserire tutto da voi e stando alle indicazioni dell’Agenzia delle Entrate riportate sugli stessi modelli fiscali, per poter godere delle detrazioni devono essere presentate la documentazione che certifica l'acquisto dei medicinali come le fatture, le parcelle e gli scontrini fiscali che riportino in essi i seguenti dati:
codice alfanumerico che identifica il prodotto - numero di confezioni acquistate - codice fiscale del dichiarante - natura del servizio
Per inserire nel Modello Unico i dati in modo corretto, o per controllare quanto riportato nel Modello 730 Precompilato, è quindi molto importante controllare che sugli scontrini sia riportata la codifica necessaria per identificare gli acquisti effettuati e se gli stessi rientrano nella categoria dei farmaci e dei prodotti che è possibile detrarre. Chiedendo al vostro farmacista durante l'acquisto vi verrà spiegata ogni cosa.

Nessun commento:

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni