28 aprile 2017

Detrazioni Irpef per Pannelli Fotovoltaici nel Modello 730 e Redditi Persone Fisiche: Limiti, Istruzioni

Per l'installazione del fotovoltaico ci sono le detrazioni per ristrutturazione edilizia e non l'ecobonus per riqualificazione energetica.
Installando i pannelli fotovoltaici è possibile recuperare il 50% dell'importo speso per l'installazione in sede di dichiarazione dei redditi, inoltre si risparmia sull'Iva in quanto è prevista un'aliquota agevolata pari al 10%, e l'utente spende meno per la bolletta dell'energia elettrica. L'installazione del fotovoltaico è considerata una ristrutturazione edilizia, di conseguenza spettano le detrazioni fiscali al 50% nel modello 730 e nel modello Redditi Persone Fisiche (ex Modello Unico) e non le detrazioni fiscali per miglioramento energetico (Ecobonus).

Come ottenere la detrazione fiscale al 50% per gli impianti fotovoltaici - Lo sconto fiscale spetta ai contribuenti che installano il fotovoltaico e pagano i lavori tramite bonifico parlante. Nel bonifico parlante si vanno ad indicare il codice fiscale del contribuente che ha pagato i lavori, la partita Iva o il C.F. dell'azienda alla quale sono stati commissionati i lavori, ed infine il riferimento alla norma da inserire nella causale del bonifico. Oltre ai bonifici bisogna conservare le ricevute fiscali o le fatture.

Nella dichiarazione dei redditi è necessario inserire le informazioni relative all'immobile sui quali sono stati installati i pannelli fotovoltaici, reperibili sulla visura catastale o sul rogito per l'acquisto dell'immobile.

Le detrazioni per i pannelli fotovoltaici rientrano in dichiarazione dei redditi tra le Spese per interventi di recupero del patrimonio Edilizio, Quadro E, sezione III A, righi E41, E42, E43, del Modello 730 e nel Quadro RP, righi da RP41 a RP47 del Modello Redditi Persone Fisiche (ex Unico).
Detrazioni fiscali per pannelli fotovoltaici nel modello 730
Esempio di compilazione del modello 730 nelle Istruzioni Ministeriali
Nella dichiarazione dei redditi 2016, ovvero quella da compilare e consegnare nel 2017, potete inserire le spese pagate entro il 31 dicembre 2016. Con l'ultima Legge di Stabilità le detrazioni per lavori di ristrutturazione edilizia - come anche quelle per riqualificazione energetica - sono state prorogate e dunque nella dichiarazione dei redditi 2017, da compilare e consegnare nel 2018, potrete inserire quelle effettuate fino al 31 dicembre 2017.

Detrazioni Irpef per impianto fotovoltaico, massimo importo detraibile: nel modello 730 e Redditi PF si può inserire una spesa massima pari a 96.000 euro; si recupererà il 50% dell'importo speso in 10 anni, in rate annuali: la rateizzazione è sempre uguale per tutti i contribuenti, a prescindere dall'età anagrafica.

Quando si può detrarre l'installazione dell'impianto fotovoltaico? Possono detrarre la spesa in dichiarazione dei redditi i proprietari dell'edificio, i nudi proprietari, coloro che detengono il diritto di usufrutto, abitazione o uso e superficie o il comodato d'uso, l'affittuario ovvero l'inquilino, i soci o gli imprenditori di società semplici e cooperative (la casa non deve fare parte dei beni strumentali all'attività).

Anche i familiari conviventi possono ottenere la detrazione al 50% ma devono convivere con il proprietario dell'immobile e sostenere le spese nonché farsi intestare bonifici e fatture; bisogna inoltre dimostrare di essere conviventi a partire dalla data di inizio dei lavori per l'installazione del fotovoltaico.

L'importo speso per l'installazione del fotovoltaico ad uso domestico non rientra tra le detrazioni al 65% spettanti per il risparmio energetico in quanto la sezione è riservata a tutti quei lavori che consentono di migliorare l'efficienza energetica dell'immobile, di isolare termicamente la casa, oppure alle installazioni di pompe di calore o impianti di produzione di acqua calda o coibentazioni.

Nessun commento: