16 aprile 2019

Dichiarazione dei Redditi del Defunto: Quando Presentarla, Obblighi Eredi, Rimborso Irpef

Chi deve presentare la dichiarazione dei redditi per un contribuente deceduto? Quando si riceve il rimborso dell'Irpef e come versare le tasse - guida aggiornata per il 2019
Quando un contribuente viene a mancare sta agli eredi presentare il modello Redditi Persone Fisiche (ex Modello Unico) in quanto succedono nella gestione dei beni del deceduto: gli eredi si individuano nei figli oppure nel marito o nella moglie del contribuente defunto. Non si può fare la dichiarazione dei redditi del defunto col 730. Di seguito indichiamo le scadenze entro le quali bisogna presentare la dichiarazione dei redditi, che cambiano a seconda della data del decesso, e quali sono gli adempimenti in caso di dichiarazione a credito o a debito.

Vi informiamo inoltre che ci sono apposite detrazioni fiscali per le spese del funerale.

Chi presenta la dichiarazione dei redditi per il defunto: la presentazione del modello Redditi Persone Fisiche deve avvenire da parte della moglie o del marito oppure dei figli della persona deceduta, comunque dagli eredi: la dichiarazione deve essere obbligatoriamente presentata sia per pagare eventuali tasse sia in caso spettino eventuali crediti Irpef. Per compilare correttamente il frontespizio del modello Redditi Persone Fisiche è necessario indicare il Codice Fiscale e i dati personali del contribuente defunto nella casella Deceduto/a presente nel riquadro Dati del contribuente, successivamente si compila il quadro denominato Riservato a chi presenta la dichiarazione per Altri: si devono indicare i dati anagrafici della persona che presenta la dichiarazione dei redditi per il defunto.

Presentazione modello Redditi Persone Fisiche per la persona deceduta, scadenze fiscali: i contribuenti hanno a disposizione due modalità di presentazione del modello Redditi Persone Fisiche, ovvero possono comunicare i dati all'Agenzia delle Entrate tramite il servizio telematico messo a disposizione dall'Agenzia stessa oppure possono usufruire del servizio offerto da un qualsiasi Ufficio Postale. Se non avete potuto presentare la dichiarazione entro le scadenze previste per legge, potete cambiare modalità di consegna.

Presentazione presso uffici postali
Data del decesso
Termini di presentazione
1 gennaio 2017 - 28 febbraio 2018
Termini ordinari: dal 2 maggio 2018 al 30 giugno 2018
1 marzo 2018 - 30 giugno 2018
Termini prorogati di 6 mesi: 2 gennaio 2019

Presentazione telematica
Data del decesso
Termini di presentazione
1 gennaio 2017 - 31 maggio 2018
Termini ordinari: 2 ottobre 2018
1 giugno 2018 - 2 ottobre 2018
Termini prorogati di 6 mesi: 2 aprile 2019

contribuente defunto e detrazione dei redditi
I campi del modello Redditi PF 2018 utili per la dichiarazione per defunto: sul modello non sono in questo ordine.
Qualora dalla dichiarazione dei redditi del contribuente deceduto risulti un debito Irpef, gli eredi sono tenuti al versamento delle tasse secondo questi termini:
  • se il decesso è avvenuto prima del 16 febbraio dell’anno di presentazione della dichiarazione, si deve pagare entro il 30 giugno, oppure entro il 31 luglio con la maggiorazione dello 0,4%
  • se il decesso è avvenuto dopo il 16 febbraio dell’anno di presentazione della dichiarazione, il termine slitta al 30 dicembre
Contribuente defunto che ha presentato la dichiarazione dei redditi l'anno precedente da cui risulta credito Irpef:- Se la persona deceduta ha usufruito del modello 730 o Redditi l'anno precedente e dal calcolo finale è risultato un credito Irpef che non è stato accreditato da parte del sostituto di imposta, ovvero dal datore di lavoro o dall'Inps, tale somma non va persa in quanto può essere ricevuta dagli eredi in sede di presentazione del modello Redditi Persone Fisiche. Qualora il defunto non abbia ricevuto il rimborso o l'abbia ottenuto solo in parte, il credito Irpef può essere utilizzato in sede di dichiarazione dei redditi per ridurre l'importo delle eventuali tasse da versare: per recuperare la somma oppure per diminuire in parte o abbattere interamente l'Irpef dovuta bisogna indicare l'importo del credito Irpef risultante dalla precedente dichiarazione.

Nessun commento: