Sulle cartelle esattoriali pagate in ritardo scendono gli interessi di mora: lo comunica l'Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 24 maggio 2019.

Interessi di Mora Cartelle Esattoriali Pagate in Ritardo

Pagare una cartella esattoriale con un ritardo superiore ai 60 giorni porta anche al pagamento degli interessi di mora, calcolati sulle somme iscritte a ruolo ovvero sugli importi dovuti all'Agenzia delle Entrate. Gli interessi di mora vengono calcolati a partire dalla data in cui viene notificata la cartella di pagamento fino al momento in cui vengono pagate le somme richieste dal Fisco, sulle quali viene applicato il tasso di interesse che viene stabilito annualmente.

L'Agenzia delle Entrate, attraverso il provvedimento del 24 maggio 2019, ha ridotto gli interessi di mora che, a partire dal 1 luglio, scendono dal 3,01% al 2,68% su base annuale.

Questi interessi di mora non si applicano all'interesse per ritardata iscrizione a ruolo, agli interessi del ravvedimento operoso, agli interessi della rottamazione ter 2019, agli interessi del saldo e stralcio delle cartelle per contribuenti in difficoltà economica.

interessi di mora cartelle esattoriali in ritardoL'interesse di mora si applica a partire dalla data di notifica della cartella di pagamento fino alla data del versamento del dovuto, il tasso da applicare viene stabilito annualmente: gli interessi devono essere calcolati sui soli importi dovuti all'Agenzia delle Entrate, escluse le sanzioni e gli interessi.

Il tasso degli interessi di mora è stato calcolato dalla Banca d'Italia basandosi sulla media dei tassi bancari attivi, il nuovo tasso si applica sui pagamenti in ritardo dal 1 luglio, fino al giorno prima si deve usare il tasso precedente.
Interessi di Mora Cartelle Esattoriali Pagate in Ritardo Interessi di Mora Cartelle Esattoriali Pagate in Ritardo Reviewed by Christian Citton on 27.5.19 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.