12 giugno 2021

Il superbonus 110 è stato introdotto col Decreto Rilancio (Decreto Legge n. 34/2020) e successivamente modificato, in maniera definitiva con il Decreto Semplificazioni-bis (Decreto Legge n. 77/2021).

Il superbonus 110 è un incentivo fiscale per riqualificazione energetica e realizzazione di misure antisismiche effettuati tra il 1 luglio 2020 e il 31 dicembre 2022 e dà diritto a una detrazione del 110% della spesa sostenuta, con massimali tra 20mila e 50mila euro a seconda dei casi, rimborsata in 5 rate annuali nelle dichiarazioni dei redditi oppure subito come sconto effettuato dalla ditta che esegue i lavori in quanto per il superbonus vale il credito d'imposta totale.
11 giugno 2021

Si può scaricare l'affitto di casa (locazione immobiliare ad uso abitativo) sia a canone concordato che a canone libero: la detrazione affitto è differente nei due casi, inoltre è importante dire subito che dipende anche dal reddito dell'inquilino e dalla sua età (infatti la cosiddetta "detrazione affitto giovani" è tra le più importanti agevolazioni fiscali da inserire nella dichiarazione dei redditi); inoltre ci sono apposite detrazioni sull'affitto per i lavoratori in trasferta e per studenti universitari fuori sede.
9 giugno 2021

Pagare l'Imu in Posta o con F24 è necessario se non vi è arrivato il bollettino prestampato inviato dal Comune relativo all'immobile, oppure se in ogni caso preferite farlo da soli: vi servono i codici tributo resi noti dall'Agenzia delle Entrate appositamente per il pagamento dell'Imu con F24, con bollettino postale oppure online dal sito di Poste Italiane: entro il 16 giugno va pagata la prima rata Imu 2021, entro il 16 dicembre la seconda rata a saldo.

Entro il 16 giugno 2021 si deve pagare la prima rata dell'Imu per gli immobili affittati o seconde case, mentre la seconda rata a saldo va pagata entro il 16 dicembre. La Tasi è stata del tutto abolita nel 2016, resta solo l'Imu ma nulla è cambiato nelle regole, dunque è ancora valido quanto vale già da anni: l'Imu non si paga sull'abitazione principale e relative pertinenze, quali box o cantine, nel limite di una per categoria catastale, ma se l'abitazione principale rientra nelle categorie catastali A/1, A/8 o A/9 (immobili signorili, ville, castelli e palazzi), allora andrà versata l'Imu agevolata.

L'affitto con riscatto, detto anche rent to buy, è stato regolato con il Decreto Sblocca Italia nel 2014. Il rent to buy è un sistema che potremmo dire essere un misto mutuo + affitto col quale si può pagare il canone di locazione e diventare in seguito proprietario dell'immobile: da una parte il venditore riceve un pagamento a rate ed è garantito in quanto mantiene la proprietà dell'immobile finché l'inquilino vive in affitto, dall'altra l'affittuario può acquistare casa anche se ha difficoltà di accesso al credito presso banche o finanziarie.
8 giugno 2021

Mutuo Arancio ING Direct è un mutuo on line, disponibile a tasso fisso o variabile per le finalità di acquisto casa, surroga o sostituzione di un altro mutuo, liquidità. Le sole spese di mutuo Arancio sono perizia e istruttoria, inoltre la polizza assicurativa sull'immobile ipotecato è facoltativa. I tassi di interesse di mutuo Arancio ING Direct sono con spread ridotti, inoltre gli interessi possono essere ridotti grazie all'opzione mutuo offset collegando Conto Arancio e Mutuo Arancio, ovvero con l'addebito della rata del mutuo sul conto corrente ING Direct.