14 dicembre 2021

Mutuo Fondiario: Definizione, Interessi e Differenze con Mutuo Ipotecario

I mutui ipotecari sono quelli che le banche più propongono, ma se i clienti fossero informati vorrebbero i mutuo fondiari! Infatti i un mutuo fondiario è più conveniente di un mutuo ipotecario perché con tassi di interesse più bassi e fiscalmente detraibili, con condizioni più favorevoli, con spese inferiori (i costi notarili sono minori e la cancellazione dell'ipoteca attualmente è gratuita).

Esistono anche i mutui chirografari, come potete leggere in Differenze tra mutuo chirografario, mutuo ipotecario, mutuo fondiario, ma si tratta di mutui di un genere non comparabile con i due qui spiegati: di basso importo e a tassi più alti, sono più simili ai prestiti personali.

Caratteristiche di un mutuo fondiario

I mutui fondiari sono solo per acquisto prima casa, ristrutturazione o costruzione: per altre finalità (acquisto seconda casa, sua costruzione o ristrutturazione, liquidità, surroga o sostituzione mutuo) si deve per forza domandare un mutuo ipotecario.

A proposito di tassi di interesse dei mutui fondiari, come per i mutui ipotecari c'è la possibilità di ridurre i tassi del mutuo se lo si collega al conto corrente, come spiegato nella guida Collegare mutuo e conto corrente per ridurre gli interessi, ed ovviamente è del tutto valida la detrazione interessi mutuo casa nella dichiarazione dei redditi.


Sono tre i punti che qualificano un mutuo fondiario, in base alle delibere del Comitato Interministeriale per il Credito e il Risparmio (CICR), negli articoli che vanno dal 38 al 42 del TUB (Testo Unico Bancario) ai sensi dell’art. 38 D.L. 1 settembre 1993, n. 385 (se ne manca solo uno, non si può parlare di mutuo fondiario):
  • Durata del piano di ammortamento oltre i 18 mesi
  • Rapporto tra somma mutuata e valore dell’immobile posto come ipoteca (LTV) a garanzia non oltre l’80%
  • Garanzia ipotecaria di primo grado su un immobile di proprietà

Differenze tra mutuo fondiario e mutuo ipotecario

Come potete notare mutui fondiari e mutui ipotecari sono simili nelle caratteristiche principali, tanto che i termini "ipotecario" e "fondiario" sono spesso confusi, ma si tratta di finanziamenti differenti: per finalità di acquisto casa, ristrutturazione o costruzione, è meglio un mutuo fondiario rispetto a un mutuo ipotecario (siate chiari e decisi con la vostra banca in proposito).

Il motivo della maggior diffusione dei mutui ipotecari è, oltre al fatto che le banche li propongono con più insistenza, è che il loan to value di un mutuo fondiario non può superare l'80% del valore dell'abitazione, mentre il loan to value di un mutuo ipotecario può arrivare, a certe condizioni, anche al 100%.
Nessun commento: