Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Bonus Sociale Gas 2017: Chi Può Chiederlo, Come Fare Domanda, Importo ed Erogazione

martedì 3 gennaio 2017 Aggiornato il:

Bonus sociale gas 2017, importi aggiornati e requisiti - Le famiglie in difficoltà economica -cioè con reddito ISEE sotto i 7500 euro- e le famiglie numerose -con più di tre figli e meno di 20mila euro di reddito ISEE- possono domandare il bonus sociale gas, uno dei principali aiuti statali alle famiglie: si tratta di uno sconto sulla bolletta del gas ad uso domestico per riscaldamento, acqua calda e cottura, gestito dall'Autorità Energia Elettrica e Gas insieme ai Comuni. Vediamo in questa guida chi ha diritto al bonus gas, come richiederlo per risparmiare sulla bolletta, che valore ha, i moduli per la domanda.
Questo sostegno alle famiglie può essere abbinato al bonus sociale elettricità e al bonus acqua.
Attenzione: Obbligo di Termovalvole per Riscaldamento Centralizzato nei Condomini dal 2017

Chi può domandare il bonus social gas

Innanzi tutto, questo sostegno per pagare la bolletta è solo per utenze private (domestiche), sia che abbiano un contratto con un fornitore del Mercato Libero dell'Energia sia che abbiano ancora il Servizio di Maggior Tutela.
Vale per chi ha il riscaldamento autonomo -si dice in termine burocratico "cliente diretto"- e ovviamente per chi ha il riscaldamento centralizzato perchè vive in condominio, casa popolare ecc -si dice "cliente indiretto"- [NB: non si può chiedere il bonus per le parti comuni di un palazzo; non si può chiedere il bonus se si usa la bombola o il GPL per il riscaldamento].

Più nel dettaglio, le famiglie che possono richiedere il bonus gas sono quelle
  • con reddito ISEE non superiore a 7500€ annui
  • le famiglie numerose con più di tre figli a carico e reddito ISEE non oltre i 20.000€ annui
  • con misuratore gas di classe non superiore alla 6

Come fare domanda per il bonus sociale gas

Per richiedere il bonus gas si deve fare domanda presso il Comune di residenza, oppure ad un CAF o altri enti autorizzati: oltre ad un documento di identità valido si deve allegare, il modulo A di nuova domanda o rinnovo (per il rinnovo si usa il modulo RS se non si sono stati cambiamenti dei dati), la dichiarazione ISEE, l'allegato CF con i componenti del nucleo ISEE, eventualmente l'allegato F per famiglie numerose, eventualmente l'allegato D in caso la domanda sia presentata da un delegato e non dal cliente/residente (intestatario della bolletta gas), un'autocertificazione di uso di gas naturale per riscaldamento e acqua calda ad uso residenziale.
Potete scaricare i moduli da questi link: Modulo A domanda e rinnovo in caso di cambiamenti - Modulo RS per rinnovo se non ci sono stati cambiamenti - Modulo VR per segnalare il cambio di residenza - Allegato CF componenti nucleo ISEE - Allegato FN famiglie numerose - Allegato D per delega

Quanto vale il bonus social gas

Il valore di questo aiuto alle famiglie per pagare le bollette del gas da riscaldamento e cucina dipende dalla zona climatica di residenza, dal numero di componenti il nucleo familiare, dall'uso del gas (acqua calda e riscaldamento, acqua calda e riscaldamento e cottura) e viene aggiornato dall'AEEG entro il 31 dicembre dell'anno precedente.

Questi i valori 2017 per come sono stati resi noti dall'Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico [dato che il decreto del 17 novembre 2016 ha fissato il valore definitivo del tasso di inflazione a 0%, l'importo 2017 resta uguale, come anche il limite di reddito. Segnaliamo che se per il bonus elettrico 2017 sono stati alzati il valore massimo dell'ISEE per domandarlo e l'importo tramite un apposito decreto del Ministero dello Sviluppo Economico, questo non vale per il bonus gas].
bonus sociale gas, importo 2016
Importi espressi in euro.
Da qui potete verificare la vostra zona climatica.

Come viene erogato il bonus sociale gas

  • Ai clienti diretti viene praticato uno sconto in bolletta: il totale degli sconti delle bollette nel corso dell'anno sarà pari al totale del bonus gas; una voce specifica nella bolletta indica l'ammontare dello sconto
  • Ai clienti indiretti il bonus gas viene versato in una soluzione unica con un bonifico domiciliato (cioè che si incassa in un ufficio postale)
NOVITA': dal 1 settembre 2015 nuove norme su pagamento delle bollette scadute, messa in mora e distacco fornitura

Bonus social gas: variazione dati, rinnovo, interruzione

Il bonus sociale gas viene erogato per 12 mesi, dopo di che se lo si vuole ancora si deve fare domanda di rinnovo col modulo A se ci sono stati cambiamenti ad esempio nella composizione della famiglia, col modulo RS se non è cambiato nulla.

In caso di cambio residenza occorre fare comunicazione tramite il modulo VR su indicato per far sì che il bonus sociale gas venga erogato ancora; in caso di cambio fornitore durante il periodo di erogazione del bonus non si deve fare nulla.

Se il cliente diretto (con riscaldamento autonomo) diventa cliente indiretto (con riscaldamento centralizzato) l'erogazione del bonus gas si ferma e deve rifare la domanda; viceversa, se da indiretto diventa diretto deve attendere che termini il periodo di erogazione e rifare la domanda perchè ha ricevuto in anticipo, col bonifico domiciliato, tutto l'ammontare cui ha diritto.

Il bonus social gas è interrotto se -i dati anagrafici dichiarati non sono corretti -la dichiarazione ISEE risulta non veritiera o non conforme ai limiti stabiliti -il contratto di gas da "uso domestico" diventa "uso non domestico" -il contratto di gas naturale viene intestato ad altro soggetto (voltura o subentro) -viene istallato un misuratore con una classe superiore a G6.

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni